Menu

Bioreattori a membrana MBR

I bioreattori a membrana (MBR - Membrane Biological Reactor) rappresentano oggi una delle più promettenti innovazioni nel trattamento delle acque reflue. Il sistema MBR consiste nell’abbinamento della tecnologia della depurazione biologica a fanghi attivi a quella della separazione del fango con membrane, in sostituzione della classica sedimentazione per gravità.

Al contrario degli impianti tradizionali a sedimentazione finale, il cui funzionamento è basato sulla capacità di determinati ceppi batterici di aggregarsi in fiocchi sedimentabili, l’impiego della tecnologia MBR consente di svincolarsi dalle caratteristiche di sedimentabilità del fango, eliminando così definitivamente tutti i problemi di conduzione dei decantatori, quali i continui controlli sulle caratteristiche e sulla concentrazione del fango.

I vantaggi principali del sistema MBR rispetto ad un tradizionale processo a fanghi sono:

- La maggior qualità dell’acqua ultra-filtrata, mancando quasi completamente di sostanze sospese e microrganismi.

- Il processo biologico MBR risulta meno sensibile ai sovraccarichi grazie alla maggiore quantità di biomassa e ad un elevato numero di specie batteriche presenti.

- L'età del fango di un MBR è molto più elevata rispetto agli impianti tradizionali, con conseguente maggiore distruzione di sostanza organica e minore produzione di fanghi di supero (20-40% in meno).

- Il volume necessario per l’impianto è notevolmente ridotto; gli impianti MBR necessitano di meno della metà del volume per l’ossidazione biologica rispetto agli impianti tradizionali.

- La gestione del processo biologico è molto più semplice che negli impianti convenzionali, non essendo necessario controllare la sedimentabilità del fango.

- La totale e reale automazione del processo.

I reattori MBR sono ideali per

- upgrade di impianti esistenti, laddove si presentano incrementi di portate da trattate o riduzione dei limiti allo scarico;

- ridotti spazi dedicati al trattamento acque di scarto;

- elevata qualità allo scarico.

Il ridotto ingombro del comparto di filtrazione finale permette inoltre di eliminare la necessità di effettuare opere civili impiegando impianti containerizzati dove, all'interno del container, sono presenti tutte le macchine e la strumentazione coinvolte nel processo di filtrazione a membrana. I container, già assemblati presso la nostra officina, possono essere facilmente trasportati e impiegati presso impianti già esistenti o costruiti ex – novo.

Brochure di prodotto

Compila il form di contatto ed inviaci la tua richiesta.

* = Campo obbligatorio